Diagnosi e Test (con focus anche sul test salivare)

Si stima che 1 persona su 4 con infezione da HIV non sappia di essere infetta: circa 65000 persone solo in Italia nel 2015.  Queste persone hanno quindi uno stato di sieropositività non trattato, con potenziali rischi sia per sé sia per la comunità.

 

Va infatti ricordato che gli studi clinici dimostrano che la precocità del trattamento permette di gestire al meglio l’infezione, addirittura prevenendo la sua trasformazione in AIDS.

Le persone che hanno contratto il virus da poco potrebbero non sentire nessun sintomo (febbre o sintomi influenzali), ma in questa fase il rischio di contagio è altissimo. (per maggior dettagli consulta le sezioni “Come si trasmette il virus” e “Quali sono gli stadi dell’infezione da HIV?”)

È fortemente consigliato in generale effettuare uno screening regolare, perché essendo l’HIV a trasmissione sessuale (eterosessuale e omosessulae), nessuno ha la totale sicurezza di non entrare a contatto col virus!

Le persone che hanno comportamenti a rischio dovrebbero sottoporsi periodicamente al test!

 

FALSI POSITIVI, FALSI NEGATIVI E PERIODO FINESTRA

I test determinano la presenza o meno del virus grazie agli anticorpi, molecole che compaiono nell’organismo in un periodo tra le 3 settimane e i 3 mesi dal contagio (periodo finestra).

Se si effettua il test in questo arco di tempo si rischia di ottenere un falso negativo (=il test dà esito negativo anche se la persona ha contratto il virus).

A volte è anche possibile ottenere dei falsi positivi, per questo si prevede sempre un test di conferma per accertarsi della diagnosi.

Fare il test è semplice e rapido: oggi esistono ben 3 diversi tipi di test (descritti in tabella) che hanno modalità di svolgimento diverse e che possono essere effettuati in tempi diversi (generalmente tra 1 mese e tre mesi dal sospetto contagio).

 

VARI TIPI DI TEST
Test su sangue Test salivare  Autotest 
  • Test eseguito su un campione di sangue
  • Effettuare il test a distanza di un mese e dopo massimo 3 mesi dal presunto contagio a seconda del test eseguito (test Elisa, Combo test)
  • Gratuito
  • Riservatezza dei risultati
  • Test eseguito su un campione di saliva
  • Effettuare il test a distanza di un mese e massimo dopo 3 mesi dal presunto contagio
  • Risultato in 20 minuti
  • In Italia lo si può effettuare solo in presenza di personale autorizzato (non si vende in farmacia)
  • Gratuito
  • Riservatezza dei risultati
  • Test eseguito su un campione di sangue
  • Effettuare il test a distanza di 3 mesi dal presunto contagio
  • Risultato in 15 minuti
  • Disponibile in farmacia senza ricetta medica
  • Possibilità di falsi positivi -> effettuare sempre un test di verifica presso un centro 

 

Facile da eseguire a casa propria grazie all'apposito kit completo di tutti gli strumenti necessari e delle istruzioni dettagliate per l'uso.

 

TEST DI GRAVIDANZA
Il test non è mai obbligatorio, ma la donna in gravidanza potrebbe trasmettere il virus al nascituro (trasmissione verticale: durante la gravidanza, il parto o l’allattamento). Questo rischio, però, può essere ridotto a <1% se la futura madre adotta le dovute precauzioni:

  • terapia idonea,
  • parto cesareo,
  • allattamento artificiale,
  • terapia del neonato.

Il padre invece non può trasmettere il virus direttamente al nascituro, ma deve porre attenzione al rischio di trasmetterlo alla madre nel momento del concepimento.

Se state pianificando una gravidanza, fate entrambi il test per l’HIV!

 

NON SAI DOVE EFFETTUARE IL TEST?

Al seguente link è possibile trovare l’elenco dei centri italiani (separati per regione) che effettuano il test per l’HIV

http://www.uniticontrolaids.it/aids-ist/test/dove.aspx

 

 

 

 

Fonti utili

http://www.lila.it/it/infoaids/20-test
http://www.uniticontrolaids.it/aids-ist/test/quali.argomento.aspx?arg=TLA-362DF6848761458F#.WW5R4oTyjIU
http://www.uniticontrolaids.it/aids-ist/test/quali.argomento.aspx?arg=TLA-123ECD4F7D7F4A15#.WW-MZoTyjIU
http://www.uniticontrolaids.it/aids-ist/test/quali.argomento.aspx?arg=TLA-C34B425A486146D0#.WW-MlYTyjIU
http://www.repubblica.it/salute/2016/11/30/news/hiv_in_farmacia_il_test_diagnostico-153148339/
Supplemento del notiziario dell’Istituto Superiore di Sanità. Aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di AIDS in Italia al 31 dicembre 2015
http://www.uniticontrolaids.it/aids-ist/test/dove.aspx
https://aidsinfo.nih.gov/understanding-hiv-aids/fact-sheets/19/46/the-stages-of-hiv-infection

 

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Altrimenti accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner.

Ok