Zero nuove infezioni

Strategie per ridurre le infezioni

Uno degli obiettivi dell’OMS è attuare strategie che portino a 0 le nuove infezioni da HIV entro il 2030.
Gli sforzi compiuti dalla comunità scientifica per identificare nuove terapie efficaci e dalle Nazioni per promuovere campagne di sensibilizzazione e ampliare l’accesso alle cure hanno portato, negli ultimi 15 anni, a una riduzione del numero di nuove infezioni pari al 35%. Ma ancora non basta, perché nel 2014 sono stati 2 milioni le nuove infezioni, di cui 3600 in Italia.
Quali sono quindi le strategie per ridurre le nuove infezioni?

La prima, principale, è la prevenzione. Il sesso non sicuro e l’utilizzo di aghi o siringhe non sterili sono le più comuni modalità di trasmissione del virus. La buona notizia è che si tratta di comportamenti a rischio che possono essere facilmente evitati; usare sempre il preservativo e usarlo nel modo corretto e usare sempre aghi e siringhe sterili può minimizzare il rischio di contagio.

 

La seconda è eseguire il test per l’HIV almeno una volta nella vita e ogni volta che si sospetta di essere entrati in contatto col virus. Quasi una persona su due portatrice del virus non è a conoscenza della propria sieropositività. Oggi sono disponibili test diagnostici rapidi in grado di rilevare la presenza di anticorpi al virus. Spesso questi test sono in grado di dare un risultato il giorno stesso.

La terza è il trattamento precoce. Ancora oggi non esiste una cura per l’infezione da HIV, ma l’inizio tempestivo delle terapie antiretrovirali dopo la diagnosi permette non solo di migliorare e prolungare la vita dei soggetti infetti, ma anche di bloccare un contagio.

 

E a fronte di tutto, l’informazione. Sensibilizzare, comunicare, per scalfire disinformazione e malinformazione, che ancora si stendono come un velo oscurante su questo tema.

Approfondimenti

www.cesda.net
www.epicentro.iss.it/problemi/aids/aids.asp
www.aids.gov/hiv-aids-basics/hiv-aids-101/what-is-hiv-aids/

 

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici (propri o di altri siti) che non raccolgono dati di profilazione durante la navigazione.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Altrimenti accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner.

Ok